Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
MODALITÁ DI PAGAMENTO

C5 per mille alla Coop. soc. Il Sogno
Corsi a Roma
Visite guidate con permesso speciale Roma
Visite guidate serali animate con attori
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la guida online piu' completa di Roma
DOVE DORMIRE divisore TOURS DI ROMA divisore MOSTRE divisore MUSICA divisore TEATRI divisore VATICANO divisore VISITE GUIDATE divisore SPECIALE GRUPPI
spazio
MOSTRE
Picasso. La scultura
Galleria Borghese
dal 24-10-2018 al 03-02-2019
spazio

ORARIO INGRESSO

COSTO D´INGRESSO


RICHIESTA DISPONIBILITA'
Email :
Tel. (facoltativo)

*per avere anche conferma telefonica.
.
Data:
N. Pax
Richiedi altre informazioni

La prenotazione è soggetta a conferma

Call Center Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Lunedì - Venerdì: ore 9-19
Sabato ore 10-14
Domenica chiuso


Picasso. La scultura in mostra a Roma alla Galleria Borghese dal 24 ottobre 2018 al 3 febbraio 2019.

Picasso. La scultura, che aprirà al pubblico alla Galleria Borghese il 24 ottobre, è la prima mostra in Italia dedicata a Picasso scultore e vuole proseguire il lavoro di indagine sul concetto di scultura che il Museo sta portando avanti da molti anni. Pensata come un viaggio attraverso i secoli, seguendo il filo cronologico dell’interpretazione plastica delle forme, la mostra presenterà 55 capolavori di Picasso realizzati tra il 1902 e il 1961, fotografie di atelier inedite e video che raccontano il contesto in cui le sculture sono nate.
Attraverso l’esplorazione di diversi temi – storie e miti, corpi e figure, oggetti e frammenti – la mostra definirà varie tipologie di incontro con opere della Galleria Borghese che spaziano dall’antichità all’età moderna.

Fu durante il suo viaggio a Roma e a Napoli nel 1917, insieme a Jean Cocteau e a Igor Stravinskij, che Picasso ebbe modo di confrontar- si per la prima volta in situ con la scultura dell’antichità romana, con il Rinascimento ma anche con le pitture murali pompeiane. Una visita alla Galleria Borghese gli permise di studiare le sculture di Bernini, del quale ritrovò le opere anche nella Basilica di San Pietro in Vaticano, che gli svelò inoltre il Michelangelo della Cappella Sistina...

piĂą informazioni>>

 

 

ORARIO INGRESSO

COSTO D´INGRESSO

 

Martedì, mercoledì e domenica: dalle ore 9:00 alle ore 19:00 (ultimo ingresso ore 17)
Giovedì: dalle ore 9:00 alle ore 21:00 (ultimo ingresso ore 19)
Giorni di chiusura: Tutti i lunedì, Capodanno e Natale
Turni di visita di due ore per massimo 360 persone (uscita obbligatoria a fine turno)

Info orari visite guidate
Le visite guidate, della durata di circa un'ora e mezzo, sono disponibili in italiano ed in inglese nei seguenti giorni e orari:
Dal martedi al sabato
Inglese alle 09:10 e alle 11:10
Italiano alle 11:10 - 15:10 - 17:10
La domenica e i festivi
Inglese alle 09:10 e alle 11:10
Italiano alle 09:10 - 11:10 - 13:10 - 15:10 - 17:10
In alcuni giorni è prevista la visita guidata in inglese anche alle ore 13:10

Con o senza visita guidata il biglietto è valido per massimo 2 ore con uscita obbligatoria al termine del turno di visita.

Ogni prima Domenica del mese l'ingresso è gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione.


DOVE SI TROVA:
COME ARRIVARE:

 

SOLO BIGLIETTI:

Galleria Borghese + Mostra Picasso
Intero € 22.50 spese d'agenzia incluse
Ridotto € 15.50 spese d'agenzia incluse (cittadini dell'UE tra i 18 e i 25 anni)

Ingresso gratuito under 18, insegnanti statali e 1° domenica del mese ma prenotazione obbligatoria 3.50 euro spese d'agenzia incluse

BIGLIETTI + VISITA GUIDATA:

Intero+Visita Guidata € 29.50 spese d'agenzia incluse
Ridotto+Visita Guidata € 23.00 spese d'agenzia incluse (cittadini dell'UE tra i 18 e i 25 anni, insegnanti di ruolo nelle scuole statali)
Ingresso gratuito+Visita Guidata under 18 e 1° domenica del mese 12.00 euro spese d'agenzia incluse

Info gratuito
- Minori di 18 anni;
- Studenti e docenti dell'Unione Europea delle FacoltĂ  di Architettura, di Lettere (indirizzo Archeologico o Storico-Artistico), di Conservazione dei Beni Culturali e di Scienze della Formazione, mediante esibizione del certificato di iscrizione per l'anno accademico in corso;
- Docenti e studenti dell'Unione Europea iscritti alle Accademie di Belle Arti, mediante esibizione del certificato di iscrizione per l'anno accademico in corso;
- Appartenenti all'I.C.O.M. (International Council of Museums);
- Gruppi scolastici (NO UNIVERSITARI) dell'Unione Europea (previa prenotazione) con accompagnatore
- Giornalisti con tesserino dell'ordine;
- Dipendenti MiBACT
- Ministero per i Beni e le AttivitĂ  Culturali e del Turismo;
- Portatori di handicap dell'Unione Europea e un loro accompagnatore;
- Guide turistiche dell'Unione Europea, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autoritĂ ;
- Interpreti turistici dell'Unione Europea quando occorra la loro opera a fianco della guida, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autoritĂ ;
- Al personale docente della scuola, di ruolo o con contratto a termine, dietro esibizione di idonea attestazione rilasciata dalle istituzioni scolastiche (clicca qui) per scaricare il modello predisposto dal Ministero dell'istruzione, dell'universitĂ  e della ricerca).

N.B.: Gli ingressi alle mostre - per non fare la fila - vanno pagati anticipatamente. Dopo il pagamento, verrà inviato biglietto elettronico o voucher

   Info Evento:

Vide i dipinti di Raffaello a Firenze e riconobbe Caravaggio come il maestro della mise en scène. La mostra alla Galleria Borghese terrà conto della sua esperienza di contatto con l’arte italiana per tornare a riflettere su grandi temi legati alla pittura e soprattutto alla scultura dal Rinascimento in avanti.

La scultura di Picasso è rimasta per lungo tempo poco conosciuta no- nostante l’artista abbia mantenuto un rapporto privilegiato con que- sta disciplina, parte essenziale del suo lavoro, che ha tuttavia voluto proteggere e tenere segreta. Sebbene il suo mercante, Daniel-Henry Kahnweiler, abbia pubblicato nel dopoguerra un lavoro sulle sue scul- ture illustrato con fotografie di Brassaï, e le mostre di Roma e Milano del 1953 annoverassero un gran numero di bronzi, il lavoro scolpito di Picasso è stato rivelato in gran parte solo durante le retrospettive che non erano mai state esposte così tante sculture provenienti dai suoi atelier che coprivano tutto il suo percorso creativo, testimoni di una pratica ininterrotta. Le mostre al Centre Pompidou di Parigi nel 2000, al Museum of Modern Art di New York e al Musée national Picasso- Paris nel 2015-2016 riflettono il ruolo fondamentale avuto da Picasso in questo campo della produzione artistica.
Tuttavia, la maggior parte dei critici che ha riconosciuto l’influenza dei grandi maestri sul suo lavoro pittorico, non ha saputo stimare l’im- patto che la conoscenza dell’arte del passato ha avuto sulla sua scultura. In conseguenza di ciò le consonanze visive e concettuali generate dal dialogo che si propone con la mostra alla Galleria Borghese apriranno nuovi campi di riflessione.
Picasso è un artista ingegnoso o un “superartigiano”, così come lo in- tende Platone nella Repubblica, e si appropria del passato per modificar- ne la percezione. Il rapporto con l’Antico è presente in tutta la sua opera, ma l’ambiente mediterraneo in cui si immerge a partire dal 1946 rende il suo lavoro più aperto alla sperimentazione, alla miscelazione di nuovi materiali con pratiche esecutive spesso ancestrali. La sua opera scul- torea di questo periodo comprende pietre incise, vasi, animali e figure mitologiche in ceramica. La materia, i motivi, il movimento delle forme o al contrario la loro ieraticità sono altrettante eco delle opere e dei ca- polavori presenti nella collezione della Galleria Borghese – ad esempio, la scultura Donna con bambino (1961) di Picasso sarà presentata insieme all’Apollo e Dafne di Bernini (1622/1625).

Picasso. La scultura è una mostra ideata da Anna Coliva ed è inserita nel programma internazionale Picasso-Méditerranée, avviato da Laurent Le Bon, direttore del Musée national Picasso-Paris.

La mostra, a cura di Anna Coliva e Diana Widmaier-Picasso, nota esperta della scultura di Picasso, è sostenuta da FENDI, partner istituzionale della Galleria Borghese.

Vedi anche: Le mostre a Roma nell'autunno 2018
Meno info